• a piedi per l'italia

Agerola, dove l'ospitalità è ancora un valore




La Costiera Amalfitana è uno di quei luoghi che non ha bisogno di presentazioni. Amalfi, Positano, Cetara, Maiori, Ravello, tutti nomi conosciuti e pubblicizzati ovunque. A trainare ulteriormente la divina costiera da qualche anno c'è anche il Sentiero degli Dei, meraviglioso percorso escursionistico che da Agerola porta a Montepertuso e, volendo, a Positano, percorrendo in discesa 1800 gradini.

Agerola quindi negli ultimi anni sta conoscendo una notorietà quasi inaspettata. Sono oramai migliaia i turisti che ogni anno arrivano nel paesino di montagna (siamo a quasi 700 mt slm) per percorrere uno dei sentieri più famosi d'italia.

Ho conosciuto Agerola, o meglio Bomerano frazione del comune citato, anni fa, quando con Luca, un caro amico ho percorso la costiera da Cetara a Punta Campanella. uno dei trekking più belli stampato nei miei ricordi.

Iniziando a fare questo lavoro, quando si è presentata l'occasione di accompagnare un gruppo in costiera, ho pensato subito a Bomerano come luogo dove soggiornare.

Non lo conoscevo bene come adesso, però mi sembrava un ottimo punto strategico per soggiornare visto che da Agerola partono alcune delle più interessanti escursioni della costiera. E così nei primi sopralluoghi ho incontrato una umanità rara, soprattutto in posti turistici ad alta frequentazione.

Una accoglienza sincera mi ospita tutte le volte che arrivo; oramai volti conosciuti mi accolgono e mi salutano come uno di loro; il piacere di far sentire bene le persone accompagna il loro fare; le parole scambiate sono un tempo di incontro e non un saluto formale. E adesso ci sono gli amici, le persone che incontro ogni volta, ma ci sono sempre persone nuove che si approcciano con facilità, che non sono diffidenti, che hanno solo voglia di parlare.

"Perché una persona da Agerola se ne deve andare soddisfatta", ed è questo quello che conta.