lake-morasco-3645723_1280.jpg

Piemonte

Alta Val Formazza

in programma a luglio/agosto 2022

Una valle di antiche tradizioni, di natura meravigliosa, di sapori culinari tipici.

 

Un ambiente quasi intatto che si offra all’escursionista con gli incantevoli paesaggi del Vannino, l’antica storia dei villaggi Walser di Salecchio, l’imponenza della Cascata del Toce, il fascino dei ghiacciai dei Sabbioni e la meraviglia degli Orridi di Uriezzo.

Lago di Castel
Lago di Castel

press to zoom
Vallone di Bettelmatt
Vallone di Bettelmatt

press to zoom
Lago Morasco
Lago Morasco

press to zoom
Lago di Castel
Lago di Castel

press to zoom
1/14

PROGRAMMA
 

1° giorno – prima escursione: gli orridi di Uriezzo

Difficoltà: E - Durata 3 h - Lunghezza 4,5 km - Dislivello in salita 100 mt.

Ritrovo a Premia alle ore 14.00 e benvenuto.

Escursione dedicata a visitare l’esito del lavorio dei torrenti che un tempo scorrevano impetuosi a valle del Ghiacciaio del Toce. Cammineremo all’interno degli Orridi di Uriezzo, veri monumenti geologici creatisi nel periodo delle glaciazioni. Sarà emozionante procedere tra strette e sinuose pareti di roccia che ci sovrastano per oltre 30 metri!

 

2° giorno – seconda escursione: sentiero Walser passando da Salecchio

Percorso ad anello. Difficoltà: E - Durata 6 h - Lunghezza 11 km - Dislivello 370 mt in salita, 755 mt in discesa.

Giornata dedicata alla conoscenza della cultura Walser e la sua influenza nella valle. L’itinerario che si snoda tra le località Fondovalle e Passo attraversa i paesi Walser di Salecchio, antica colonia fondata nel XIII secolo da contadini tedeschi che si stabilirono per oltre 700 anni. Il bellissimo bosco di larici e il lago di Altillone completano la bellezza di questi paesini, dove visiteremo il mulino, la segheria e il forno.

 

3° giorno – terza escursione: dal lago di Morasco al rifugio Città di Busto

Percorso ad anello. Difficoltà: E - Durata 6 h - Lunghezza 11,5 km - Dislivello 740 mt in salita.

Bellissima escursione ad alte quote. Si parte dal Lago di Morasco situato a 1743 mt per arrivare al Rifugio Città di Busto a 2482. La valle, di straordinaria bellezza, era, attraverso il passo del Gries, l’antica via di comunicazione tra Svizzera e Italia. Godremo di panorami mozzafiato su antichi ghiacciai e imponenti catene montuose che superano i 3000 mt. Ci accompagneranno marmotte e ungulati, visto che cammineremo nel Piano dei Camosci.

 

4° giorno – quarta escursione: dall’alpe Tamia all’alpe Bedriola

Percorso ad anello. Difficoltà: E - Durata 5 h - Lunghezza 11,5 km - Dislivello +600/-660.

L’alpe Tamia racchiude un pezzo di storia della valle: incontreremo un antico alpeggio oramai abbandonato dove le vecchie baite stanno cedendo il posto alla vegetazione. Storicamente i pastori svizzeri del villaggio di Antabia erano soliti portare i propri animali da vendere attraverso il passo Tamier percorrendo proprio questi sentieri. Fanno da cornice bellissime creste con la roccia scura che contrastano con i colori vivaci della vegetazione.

 

5° giorno – quinta escursione: rifugio Maria Luisa

Percorso ad anello. Difficoltà: E - Durata 5 h - Lunghezza 12,5 km - Dislivello +420/-420.

Piacevole e semplice escursione che ci porterà a visitare la parte destra della valle. Una comoda sterrata ci permetterà di guadagnare quota fino ad arrivare alla piana che ci accompagnerà al rifugio Maria Luisa, proprietà del CAI di Busto Arsizio. Dopo una sosta ristoratrice torniamo affiancando il Lago Castel prima della ripida discesa che ci porta a valle.

 

6° giorno – sesta escursione: Lago Vannino e rifugio Margaroli

Percorso a/r. Difficoltà: E - Durata 6 h - Lunghezza 11 km - Dislivello +780/-780

Bellissima escursione che ci porterà sotto le maestose cime della Punta D’Arbola. Dal lago di Morasco si giunge dapprima all’Alpe Nefelgiù e poi si prosegue su un godibile sentiero fino all’omonimo passo. Da qui un sentiero in discese ci porta al Lago Vannino e al vicino Rifugio Margaroli. Il rientro segue la sterrata che arriva direttamente a Canza (possibilità di fare l’ultimo tratto in seggiovia).

 

7° giorno – Cascata del Toce e partenze

Giornata di relax godendo lo spettacolo dell’apertura della Cascata del Toce. Dopo colazione e il check out in albergo ci dirigiamo presso la Cascata dove percorreremo un piccolo anello che ci permetterà di ammirarla nella sua maestosità, in particolare dopo l’apertura della diga.

Pranzo di saluto presso un ristorante tipico.

 

Dopo pranzo termine del tour e saluti.

Date: da domenica a sabato - luglio/agosto 2022 


Tipologia: viaggio di gruppo a base fissa con escursioni giornaliere
 

QUALCHE CONSIGLIO PRIMA DI PARTIRE

La difficoltà delle escursioni è classificata E (escursionisti).

Si cammina mediamente 6 ore al giorno con dislivelli di circa 700 mt in salita. I percorsi si svolgono prevalentemente su sentieri di montagna.

Per la buona riuscita del viaggio tutti i partecipanti devono essere in uno stato di forma psicofisica adatto ad affrontare i percorsi; in caso contrario, l’accompagnatore potrà escludere uno o più partecipanti dalle escursioni più impegnative per tutelare la loro incolumità e quella del gruppo.

Come attrezzatura, oltre agli scarponcini da trekking obbligatori, vi consigliamo di portare i bastoncini per aiutarsi nella camminata.

 

QUOTAZIONI

La quota per partecipante, relativa al servizio di accompagnamento, è: XXX

 

I trasferimenti dall'hotel all'inizio dei sentieri saranno da effettuare con le proprie auto, con possibilità di car sharing tra i partecipanti secondo le regole relative alla situazione Covid. Chi arriva a Valdo con i mezzi pubblici dovrà segnalarlo al momento della prenotazione e potrà richiedere l'opzione car sharing (se disponibile).

 

La quota comprende: guida ambientale escursionistica per l’accompagnamento sui sentieri.

La quota non comprende: il viaggio a/r da Valdo, 6 pernottamenti e prima colazione, 6 cene e le bevande, trasferimenti in auto propria, pranzi "al sacco", l’assicurazione medico-bagaglio, ingressi a musei, cattedrali o altre realtà che saranno valutate di volta in volta, l'equipaggiamento personale, le spese extra individuali e quanto non espressamente indicato nella voce "Quota di partecipazione".

 

I pernotti e tutti i servizi extra dovranno essere pagati direttamente dai partecipanti alla struttura. Possibilità di usufruire del servizio di mezza pensione.

Il programma delle escursioni e delle attività potrà subire variazioni a discrezione della guida in funzione della sicurezza e della buona riuscita delle stesse, qualora circostanze particolari lo rendessero necessario.

Se hai bisogno informazioni sul viaggio, puoi contattarci direttamente:

tel. +39.339.71.61.348; info@apiediperlitalia.it